* Distribuzione

Distribuire “eventualmente”

La distribuzione di “Edizione dell’Autrice” è “eventuale” perché avviene in occasione della mia partecipazione a eventi diversi, ma a volte sono io che seguo la mia piccola barca di poesie, il mio “caiccio”, il mio saltafossi, questo guscio di noce, in incontri specificamente dedicati all’editoria. Così, ad esempio, il numero zero ha accompagnato la mostra fotografica che abbiamo esposto con Valentina Stocco al Baffo di Venezia, tradotto in spagnolo è arrivato con me il giorno dell’uragano a San Luis all’Incontro Internazionale di Poesia del Festival del Caribe di Santiago di Cuba e l’anno successivo al Salone de Los Vitrales al gemellaggio poetico con Venezia. Ho distribuito “Edizione dell’Autrice” ovunque mi trovassi, con Archivio Poesia di Venezia curato da Luciano Dall’Acqua, nei locali veneziani agli incontri di Ora Poesia, alle Colonnette, in quelli realizzati dal Gruppo Poesia Comunità di Mestre presieduto da Giorgia Pollastri, come la serie Sotto la Torre. A partecipazione altrettanto allargata sono gli incontri dei poeti padovani, che si sono dotati da anni del Pip (Pronto Intervento Poetico): è sempre un piacere parteciparvi, così come alla Giornata Mondiale della Poesia che Alessandro Cabianca reinventa ogni anno a Padova. C’è chi storce il naso per l’apertura di queste letture. Io dico invece, assumendomi la responsabilità di averne organizzati o implementati (gli ultimi a Casa Goldoni e quello dedicato agli alberi nella Piazza di Marghera), che in questi incontri ci si ascolta, ci si confronta, ci si rigenera e si può attuare una distribuzione mirata dei nostri scritti. Altrettanto importante è stato prendere parola e distribuire la rivista in occasioni non specificamente dedicate alla poesia e portarvela. Penso all’evento contro la violenza contro la donna a Santa Margherita a Venezia, al convegno di Sasso Marconi sulla dea madre, e in altre occasioni dove la distribuzione ha rafforzato la mia comunicazione poetica. Tra queste, la presentazione che Nadia Grillo ha curato per “Turning – le Città della Luna” a Bologna o quella per Empirìa di Marisa Iorio a Roma. “Edizione dell’Autrice” ha invece portato me all’incontro sulla Piccola Editoria alla Fiera di Padova, alle ultime edizioni veneziane del Salone della Pace di Venezia, a Bassano in Teverina con Le Stelle Cadenti, a Libri in Cantina al Castello di Susegana dove ha trovato spazio il piccolo raduno di Poesia Selvatica, fino ad Aut Aut – Autrici e Autori Autoprodotti, che abbiamo organizzato con Claudia Vio a Venezia per Unica Edizioni e Scoletta dei Misteri, con l’intervento di quanti/e qui attorno seguono, ciascuno secondo le proprie modalità, la strada dell’autoeditoria. Mi scuso se ho dimenticato altri eventi che hanno consentito la circolazione della creatura, la quale prende ora la via del web per essere ulteriormente stampata e diffusa.
                                                  (Antonella Barina)

Ritorno